Rivestimenti per utensili

Incremento della vita utile dell’utensile
Incremento dei parametri di taglio
Riduzione dei tempi di lavorazione

Servizio di affilatura certificata
Diminuzione dell’utilizzo di lubrificanti
Diminuzione T° di esercizio

Rivestimenti per utensili e inserti

Lafer realizza rivestimenti per utensili e inserti con tecnologia ad arco e magnetron sputtering, che trovano applicazione nei settori tradizionali dei rivestimenti PVD e dell’asportazione del truciolo su frese, punte, maschi, alesatori, inserti, ecc.

Lafer, grazie agli investimenti effettuati negli ultimi anni, offre la soluzione per esigenze come la riduzione degli attriti e delle temperature di esercizio, la diminuzione dell’utilizzo di lubrificanti, dando una migliore qualità sul pezzo finito. L’incremento dei parametri di taglio, la riduzione dei tempi di realizzazione e dei tempi necessari per il cambio utensile permettono quindi di abbattere i costi di produzione.

Lafer realizza rivestimenti per:

  • utensili per foratura
  • utensili per filettatura
  • utensili per fresatura
  • utensili per tornitura
  • utensili per alesatura

Caratteristiche e applicazioni dei rivestimenti per utensili e inserti

I rivestimenti per utensili di foratura

Gli obiettivi principali durante le operazioni di foratura profonda sono la veloce rimozione del truciolo dal foro e la resistenza alle elevate temperature. 
I rivestimenti che Lafer offre per gli utensili di foratura profonda riducono l’attrito e aumentano la scorrevolezza del truciolo nell’elica. In questo settore Lafer riserva la massima attenzione alle operazioni di pre e post-finitura che consentono di uniformare i taglienti, massimizzare la scorrevolezza del truciolo e ottimizzare l’adesione del rivestimento stesso.

I rivestimenti per utensili di maschiatura


Nel campo della filettatura Lafer offre ottime soluzioni sia per la maschiatura a tagliare che per la maschiatura a rullare. Nella prima, i parametri cui viene data la massima attenzione sono: la durezza del tagliente, la scorrevolezza per evitare fenomeni di usura abrasiva e rottura a torsione e la regolarità della superficie di scarico. Nella maschiatura a rullare si punta a un rivestimento che abbia uno spessore elevato, una forte resistenza all’usura, una buona scorrevolezza e una elevata resistenza alla compressione.

I rivestimenti per utensili di fresatura


L’operazione di fresatura richiede una particolare cura nella scelta del rivestimento degli utensili e nella tipologia di rivestimento da scegliere. 
Il metodo Lafer garantisce una consulenza globale, che, partendo dall’analisi delle condizioni di lavoro e del tipo di materiale da trattare, comprende tutte le fasi dello stampaggio, dalla preparazione delle superfici fino alla tipologia di post-lucidatura più idonea.
 Nelle applicazioni a taglio interrotto Lafer offre due soluzioni, rivolte principalmente a conferire durezza al pezzo per incrementare i parametri di taglio e contenere gli stress interni:

  • rivestimenti magnetron sputtering
  • rivestimenti ad arco

I rivestimenti per utensili di tornitura

La tornitura è tra le applicazioni più pesanti e gravose per gli inserti e gli utensili speciali poiché, come operazione di taglio continuo, sviluppa temperature molto elevate sul tagliente. 
È molto importante, quindi, avere dei rivestimenti a elevato spessore, che limitino gli stress interni e abbiano un’elevata temperatura di ossidazione. Altra caratteristica fondamentale nel campo dei coating per tornitura è la struttura a grana fine, che deve combinare elevate tenacità, durezza e resistenza all’usura.

I rivestimenti per utensili di alesatura

L’esperienza maturata da Lafer nel campo dell’alesatura ha portato l’azienda a differenziare la soluzione di rivestimento degli utensili in base al materiale di cui sono costituiti: metallo duro integrale o alesatori saldo brasati. Le qualità fondamentali che il rivestimento per utensili di alesatura deve conferire sono: la durezza, la regolarità e uniformità della superficie. 
Lafer presta inoltre particolare attenzione alla preparazione e pulizia del tagliente, che non deve in alcun modo alterare l’onatura (e quindi la taglienza) degli utensili.