Superlattice

CONFORME PER IL CONTATTO
CON GLI ALIMENTI
(REG EU 1935/2004)

NON CITOTOSSICO
(ISO 10993-5:2009)

Proprietà del rivestimento
Composizione CrN / NbN
Durezza [HV] 2400-2700
T° deposizione [°C] 280
T° max utilizzo [°C] 850
COF [dry, vs. steel] 0.4
Spessore [μm] 2÷6
Colore Grigio / argento

Il rivestimento universale a base di 1200 nanolayers alternati di Nitruro di Cromo e Nitruro di Niobio, per lo stampaggio in generale

Il rivestimento per stampi Superlattice Lafer è l’evoluzione del Nitruro di Cromo, rispetto al quale offre una resistenza alla corrosione decisamente superiore.
Realizzato in sei anni di studio, il Superlattice è stato brevettato da un gruppo di tredici ricercatori europei, tra cui Lafer, Bosch, Daimler Benz, Sheffield University e Manchester University.
Caratterizzato da una struttura di 1200 strati alternati di Nitruro di Cromo (CrN) e Nitruro di Niobio (NbN), ha una durezza superiore ai 2500HV, un coefficiente d’attrito di 0,4, si deposita a 280°C e può essere utilizzato in svariate applicazioni, meccaniche e di stampaggio, con temperature di utilizzo inferiori agli 850°C. Depositato a bassa temperatura, il Superlattice Lafer ha il grande vantaggio di poter essere applicato praticamente su ogni tipo di substrato metallico. Adatto all’utilizzo sui dispositivi medici in accordo alla norma ISO 10993-5:2009, è inoltre idoneo al contatto con gli alimenti secondo il REG EU 1935/2004.

Principali applicazioni

  • stampaggio termoindurenti e alluminio teflonato
  • stampaggio ed estrusione materie plastiche
  • coniatura
  • componenti meccanici, anche nel settore racing
  • pressofusione alluminio
  • imbutitura acciaio inox e formatura
  • componenti medicali